NORMA UNI 11554: LA FIGURA DELL’INSTALLATORE

 

 

 

008

La Norma 11554:2014

Si tratta di una certificazione, a base volontaria, per tutti gli operatori gas. I tecnici che, fino alla pubblicazione di tale norma, operavano negli impianti civili post contatore di gas combustibile, erano considerati una figura professionale non regolamentata. La norma UNI 11554 del 2014 riconosce agli operatori specializzati del settore una professionalità certificata, che si basa su fondamentali requisiti di abilità, conoscenza e comprovata competenza ed è stata elaborata dal Comitato Italiano Gas (CIG).
La norma si ispira liberamente ai principi dalla legge 4/2013, in merito a tutte quelle professioni che non prevedono un albo o un ordine e colma una lacuna legislativa importante al fine di garantire all’utente finale la garanzia di intervento da parte di installatori certificati ed iscritti allo specifico albo professionale.

La UNI 11554 va ad aggiungersi al già corposo pacchetto di norme UNI rivolte alla sicurezza domestica. Questo non fa altro che andare incontro alla tutela dei consumatori in modo più massiccio.

I profili specialistici previsti dalla norma UNI 11554:2014
Sono tre i profili specialistici che la normativa ha individuato: il responsabile tecnico, l’installatore e il manutentore.
Le competenze e le mansioni di queste figure possono essere così riassunte:
– Il responsabile tecnico è la figura a capo di ogni intervento specializzato ed ha il preciso compito di progettare l’impianto a gas, dalle tubazioni fino ai sistemi per l’evacuazione dei prodotti di combustione. Inoltre sovrintende a tutte le fasi di montaggio ed installazione dell’impianto e ne pianifica la corretta manutenzione.

– L’installatore certificato ha il compito di gestire tutta la fase di realizzazione vera e propria dell’impianto, mette in funzione gli apparecchi installati come ad esempio caldaie, piani di cottura, ecc e redige tutta la necessaria documentazione dell’impianto realizzato.

– Il manutentore è la figura che dovrà garantire una accurata e precisa manutenzione ordinaria, oltre che la riparazione dei guasti qualora dovessero presentarsi. A seguito di ogni intervento, il manutentore ha l’obbligo di aggiornare la documentazione dell’impianto certificato.

Ognuno di questi profili specialistici, può avere uno dei due livelli di certificazione previsti dalla norma. Questi vengono assegnati in base alla portata termica degli apparecchi, ossia la loro potenza nominale (superiore o inferiore a 35 KW) e della pressione di alimentazione degli stessi.

Di quali impianti si occupa la norma
Gli impianti a gas a cui la normativa fa riferimento sono di tipo civile, che sono alimentati da reti di distribuzione pubblica. Entrando più nello specifico si può pensare agli impianti di climatizzazione a gas degli edifici, produzione di acqua calda sanitaria, piani cottura, che vengono installati in abitazioni private plurifamiliari come i condomini, luoghi di ospitalità e comunità in genere. La UNI 11554 non trova invece applicazione per gli impianti a gas adibiti alla produzione industriale e comunque per tutti quegli impianti destinati all’alimentazione di apparecchi che presentano una portata termica nominale elevata, ossia maggiore a 1000 KW.

La prassi di riferimento e la sua importanza
Altra importante novità prevista nella UNI 11554 è l’emanazione di una precisa e dettagliata prassi di riferimento. Essa contiene informazioni molto dettagliate su come i tecnici certificati debbano sviluppare ed elaborare lo schema di certificazione. Tutto ciò permette all’utente finale di avere un lavoro eseguito a regola d’arte ed assolutamente sicuro. Questo rappresenta un notevole salto di qualità e crea un interessante presupposto anche per le altre figure professionali che necessitano di una abilitazione e certificazione.

Perché affidarsi ad un installatore certificato
Un installatore certificato, secondo quanto prevede la normativa, viene inserito nel database dell’Organismo di certificazione. Questo rappresenta un ulteriore fattore di garanzia per l’utente finale ed una qualifica maggiore per il professionista a cui sono attribuiti un riconoscimento e professionalità indiscutibili.

L’istallazione di impianti civili alimentati a gas rappresentano un settore delicato e potenzialmente molto pericoloso per l’incolumità dei cittadini. Le cronache sono piene di casi di intossicazioni da gas domestico, o addirittura di esplosioni devastanti. La normativa nasce principalmente per andare incontro alla sicurezza ed alla tranquillità degli utenti. Affidandosi a installatori certificati e non a tecnici improvvisati, si avrà la certezza di un lavoro eseguito a norma di legge, già dalla fase di progettazione. Un installatore, certificato dagli Organi competenti, rappresenta il massimo in fatto di professionalità, competenza ed abilità. Ed anche i materiali utilizzati per l’installazione e la manutenzione degli impianti sarà rigorosamente certificata e sicura.

La figura dell’installatore certificato rappresenta, inoltre, uno sbocco professionale appagante e molto ricercato.

DIVENTA UN TERMOIDRAULICO SPECIALIZZATO, QUALIFICATO E CERTIFICATO!

ANAPIA ROMA CAPITALE organizza costantemente corsi per Termoidraulici adottando il sistema di Formazione on the Job, ossia avvalendosi di una piattaforma e-learning aziendale per poter tranquillamente studiare da casa, basta un pc e la connessione internet!! Troverai dispense, video e test di autovalutazione, inoltre potrai avvalerti dei migliori Docenti per qualsiasi dubbio o chiarimento!!

NON PERDERE TEMPO….. RENDI LA TUA PROFESSIONE QUALITATIVA…
Esami in sede a Roma, Magliano dei Marsi, Aquila.

Puoi trovarci ai seguenti recapiti:

ANAPIA ROMA CAPITALE
Via Carlo Emilio Gadda, 156
06/50513498
335/6907650